Comunicati e atti eventi

 
Venezia, 24 Giugno 2016

Quarantesimo di costituzione del Consorzio Maestri Calzaturieri del Brenta

Il 10 giugno ricorre il “compleanno” per i primi 40 anni dalla costituzione del Consorzio Maestri Calzaturieri del Brenta.

L’Assemblea 2016 dei Consorziati ha rieletto Siro Badon alla Presidenza, e Chiara Nicoletto, Giuseppe Baiardo, Franco Ballin, Roberto Tomaello e Mauro Zampieri quali Consiglieri.
La riconfermata fiducia al presidente, che guida il Consorzio dal 2011, manifesta la soddisfazione e l’apprezzamento del sistema per l’operato di Badon e della squadra dirigenziale degli ultimi anni, non facili e caratterizzati da eventi internazionali con ricadute significative sul manifatturiero italiano e brentano.

La decisione dell’Assemblea ha tenuto in considerazione che gli amministratori in scadenza hanno curato i rapporti con gli organi direttivi di Confindustria Venezia, nonché sviluppato gli accordi e le procedure ottimali per nuove integrazioni e contratti di rete. Un piano di rilevanza strategica ed un’opportunità per il futuro sviluppo ed espansione dell’attività di internazionalizzazione, e promozione all’estero, resa dal Consorzio alle Pmi calzaturiere della Riviera del Brenta, per fronteggiare e vincere le sfide dei mercati mondiali.

40 anni fa i calzaturieri del Brenta organizzarono attraverso il Consorzio un servizio collettivo per sostenere e divulgare l’immagine della “Riviera del Brenta” e per favorire l’export di una manifattura tipicamente italiana. Scelsero di dotarsi di un ente tecnico-organizzativo dedicato al loro sviluppo sui mercati esteri, in risposta a necessità contingenti: nuovi Paesi ai quali rivolgersi, seppur privi di conoscenza delle diverse normative per esportare e vendere; dimensioni aziendali insufficienti per sostenere individualmente la promozione all’estero. Un servizio centralizzato per avere consulenza settoriale su normative, procedure di export, ricerche di mercato, ricerche su tendenze e consumatori, traduzione ed interpretariato plurilingue, e realizzare la partecipazione a fiere internazionali e/o missioni B2B nei 5 continenti.

“Il Consorzio e la sua specializzazione nei servizi pro-business sui mercati esteri per le nostre PMI è stato e continua ad essere uno strumento fondamentale per riuscire a competere a livello internazionale e mantenere il primato di eccellenza dei nostri prodotti, veri portavoce di “Made in Italy”, dichiara il Presidente del Consorzio, Siro Badon.

In 40 anni il Consorzio ha contribuito significativamente alla crescita, allo sviluppo del settore ed all’internazionalizzazione delle imprese, accompagnandole nel mondo e promuovendo l’eccellenza dei prodotti sui mercati internazionali, con eventi ed iniziative sia verso il “trade” che verso il consumatore.
Ininterrottamente da 78 edizioni (39 anni) il Consorzio gestisce uno stand collettivo alla fiera tedesca GDS di Düsseldorf, con la formula “chiavi in mano” molto apprezzata dalle PMI.
Coordina la presenza delle aziende ad oltre 18 fiere ogni anno: da Milano a Monaco, da Tokyo a Dubai, da Mosca a Pechino, da New York a Las Vegas, e altre.
Ha attuato oltre 270 eventi promozionali di diverse dimensioni ed integrati con altri settori, esposizioni e mostre, sfilate di calzature, shooting fotografici con le principali testate di moda internazionali, realizzati in Europa, Nord America, Russia, Giappone e Cina.
Oltre 60 incomings in Riviera del Brenta, invitando top buyers delle più importanti città dello shopping del mondo, per promuovere con un’esperienza diretta le aziende, i loro prodotti, il territorio e il “life style” di cui sono testimoni.
Ha ideato e concretizzato un’esperienza innovativa, per consentire alle aziende di conoscere il mercato del Nord America e della Cina e di strutturarsi per una stabile presenza nel business, grazie alla gestione diretta lungo due decenni di showrooms collettive a New York e Pechino. Un intervento realizzato nella fase di start-up in accordo di programma con Mincomes, Ice Agenzia e Regione Veneto.
Il Consorzio è centro di informazione, divulgazione e promozione d’immagine ricevendo mediamente 35 delegazioni all’anno di operatori, giornalisti, studenti, istituzioni pubbliche e private, che chiedono di conoscere il distretto calzaturiero della Riviera del Brenta.

Alla promozione economica, il Consorzio integra iniziative di spessore storico-culturale e di “marketing territoriale”, legando al contesto socio-storico ed al territorio la promozione di tradizione e innovazione, arte calzaturiera e prodotti d’eccellenza, organizzate in Europa, Stati Uniti, Cina, Russia e Giappone:
La mostra “I Mestieri della moda a Venezia dal 13° al 18° secolo”, frutto di una rigorosa ricerca storica e scientifica, che propone su 300 mq un’esposizione di ca. 200 manufatti originali (abiti, tessuti, occhiali, calzature, merletti, borse, ventagli etc.), insegne, dipinti, manuali dei diversi “mastri artigiani”, che nei secoli hanno reso Venezia capitale del gusto e del bello, in una ambientazione che ripropone la “Fiera della Sensa” di Piazza San Marco.
L’esposizione “Piccoli Passi”, con oltre 1.000 calzature in miniatura realizzate dal maestro Pietro Martello, che riproducono calzature reali o opere di immaginazione.
Lo spettacolo teatrale “Riflessi Veneziani”, messo in scena in primari teatri internazionali: una suggestiva rappresentazione in sette scene di epoche e eventi diversi nella storia e moda di Venezia (dal 1500 agli anni 1970), in cui la calzatura è il filo conduttore, per terminare con un coreografico e festoso “Carnevale di Venezia”.