Comunicati e atti eventi

 
Venezia, 1 Giugno 2016

TEMPI MODERNI “DIGITAL HUBS” - I premiati al concorso

Un bastone intelligente per non-vedenti, un’app dedicata al settore agricolo e una piattaforma di baratto tramite moneta virtuale. Queste le idee imprenditoriali vincitrici del concorso organizzato dal Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Venezia.

Presentata in anteprima la nuova piattaforma www.digitalhubs.it

Sono state oltre 50 le idee presentate dalle tre categorie - Studenti, Universitari, Neet - che hanno partecipato alla dodicesima edizione di Tempi Moderni, il concorso promosso dai Giovani Imprenditori di Confindustria Venezia che ha l’obiettivo di diffondere la cultura imprenditoriale e dell’innovazione nelle scuole italiane.

Il progetto, che fa parte di una iniziativa nazionale, è cresciuto di anno in anno e si propone come laboratorio di scambio continuo tra Scuola e Impresa rappresentando una sintesi delle numerose iniziative promosse in ambito education dal sistema Confindustria.

L'edizione di quest'anno, denominata Digital Hubs, ha posto l'accento sul mondo dell'economia digitale invitando i giovani a proporre idee di business in grado di diventare startup, grazie al sostegno di tutor e di imprenditori.
Proprio a questo proposito, la giornata è stata arricchita dal contributo di esperti ed esponenti di spicco del mondo digitale che hanno dialogato con i ragazzi sul ruolo e il peso che la digital economy avrà nel loro futuro di cittadini, lavoratori e perché no, di imprenditori.
Tra gli ospiti: Roberto Siagri (Presidente Eurotech), Enrico Seta (Italiadecide), Paolo Anselmi (Presidente Iban “Italia Business Angels Network Association") e Roberto Masiero (Prof. Ordinario di Storia dell’Architettura).

Al Padiglione Antares del Parco Tecnologico Vega di Venezia, davanti ad una platea proveniente da tutto il Veneto, sono stati premiati i seguenti progetti:

Categoria Studenti - Il Bastone Amico
Un nuovo bastone pensato per aiutare le persone non vedenti a muoversi nelle città. Alla persona non vedente basta pronunciare il luogo nel quale desidera recarsi perché il bastone lo conduca. Per utilizzare questo bastone è necessario scaricare l’app sullo smartphone della persona non vedente, l’applicazione è scaricabile con il solo utilizzo della voce.
Il bastone al suo interno è costituito da un chip in collegamento hi-fi con l’app. Questo chip ha un GPS al suo interno che permette di individuare i vari luoghi desiderati dalla persona.

Categoria Universitari - Barter
Un’app per ridare valore a qualsiasi oggetto tramite il baratto. L’utente, postando sull’app le foto degli oggetti inutilizzati ha la possibilità di scambiarli con una quantità di BOOMERANG “moneta virtuale” utilizzata per lo scambio. Il venditore può stabilire un prezzo in boomerang o lanciare un’asta.

Categoria Neet - Agriwhere
Agriwhere è un’app per smartphone (Android e iOS) rivolta al settore agricolo.
Queste le tre funzioni principali:

    · Mercati - aggrega tutti i listini delle borse merci d'Italia in un’unica soluzione, permette di consultare i listini, ordinati per piazza, visualizzando il trend grafico e lo storico dei valori per ogni singolo prodotto.
    · News - è una sorta di Flipboard, un aggregatore di articoli e notizie provenienti dai magazine e dai blog più rilevanti nel panorama agricolo.
    · Informami - è un canale tramite il quale le associazioni agricole come Coldiretti, Confagricoltura etc. potranno comunicare con i loro iscritti circolari, notizie, avvisi e quant’altro.

Premiata anche My Snooper, l’idea di un’azienda toscana, che consiste nello sviluppo di una piattaforma di Web Monitoring & Reputation destinata a tutte quelle figure professionali addette alla scelta, implementazione e manutenzione delle strategie di comunicazione di aziende, prodotti, brand e personaggi pubblici.

Queste idee sono state valutate “vincenti” perché più rispondenti ai parametri di selezione indicati nel bando: originalità e innovazione; propositività del messaggio; concretezza e solidità dell'idea imprenditoriale; viralità ed impatto sociale.

Il premio consiste nell’usufruire gratuitamente di un pacchetto di assistenza personalizzata per lo sviluppo in ottica business dell’idea imprenditoriale e nella possibilità di dare visibilità e promuovere il proprio progetto attraverso le nuova piattaforma www.digitalhubs.it per la durata di un anno.

Digital Hubs (www.digitalhubs.it), presentato in anteprima dal suo creatore Davide Tiso docente di Interaction Design all’Accademia delle Belle Arti di Venezia, è il primo incubatore totalmente digitale che unisce le idee imprenditoriali, la capacità realizzativa e la sostenibilità economica in un unico hub legato all’economia dell’immateriale.
La piattaforma si avvale di un format di profilazione orizzontale che permette di mappare le risorse e generare link tra gli utenti per accelerare lo sviluppo di opportunità e la condivisione progettuale. Tutto questo per permettere alle realtà produttive di mostrare le proprie potenzialità passando da un modello di produzione industriale classico quello 4.0.
Ogni utente/azienda potrà dunque promuovere il proprio know-how e i progetti imprenditoriali, avvalendosi del network di stakeholder orientati alla creazione di modelli di business di nuova generazione e di sviluppo imprenditoriale. DH si propone come originale strumento di innovazione per le imprese, dove giovani menti delle scuole e startupper potranno proporsi alle aziende iniettando nuove idee, prodotti e servizi.