Comunicati e atti eventi

 
Venezia, 19 Dicembre 2015

San Donà: ok di Confindustria alla riqualificazione delle aree industriali

Un’economia sempre più dematerializzata, anche in fase di produzione, che avrà bisogno di ambiti direzionali e di ricerca. E in cui le istituzioni devono riconquistare la fiducia degli imprenditori. È il prossimo futuro della produzione industriale tracciato dai referenti di Confindustria Venezia - Area Metropolitana di Venezia e Rovigo che hanno incontrato il sindaco di San Donà Andrea Cereser, nell’ambito della preparazione del Dup, il Documento unico programmatico.

«La preparazione del Dup non vuole essere solo l’assoluzione di un obbligo di legge ma occasione per fare il tagliando a metà del mandato conferito dagli elettori - ha spiegato il sindaco - proponendo un nuovo corso dell’amministrazione che si apre ai soggetti del territorio andando a consultarli nelle loro sedi». Tra i soggetti consultati, ovviamente, anche Confindustria, cui sono associate oltre 30 imprese sandonatesi, per un totale di oltre 1200 dipendenti.

«La collaborazione e il confronto tra Comuni e associazioni di categoria è fondamentale per definire percorsi condivisi su temi importanti della politica industriale territoriale» - ha commentato Mirco Viotto, Referente Territoriale di Confindustria Venezia per il comprensorio di san Donà.

Uno di questi è il progetto di riqualificazione e riconversione dell'area industriale di Via Kennedy attraverso strumenti di semplificazione amministrativi e di incentivi fiscali: Confindustria Venezia è d'accordo con il progetto di abbattimento degli oneri per le conversioni urbanistiche nell’area industriale di via Maestri del Lavoro/via Kennedy. In quell’area l’abbattimento degli oneri arriva all’80 per cento per favorire il riutilizzo di capannoni vuoti, dando loro un valore.

«È un esperimento che ci trova d’accordo - ha aggiunto Viotto - L’imprenditore vuole fare nuovi investimenti per rimanere competitivo, ma ha paura di rimanere ingabbiato in gangli burocratici che non hanno tempi certi e che possono far sfumare la redditività dell’investimento fatto. Per questo è importante avere con le istituzioni locali un rapporto trasparente e costruttivo».

Confindustria Venezia e Comune di San Donà hanno programmato per il 15 gennaio un incontro di aggiornamento, che sarà occasione, per il Comune, di presentare lo stato di avanzamento del progetto e, per gli imprenditori, di esporre esigenze e idee.