Comunicati e atti eventi

 
Venezia, 23 Febbraio 2016

La formazione torna a respirare: sbloccate le risorse di Fondimpresa

Matteo Zoppas – Presidente Confindustria Venezia sul ripristino di Fondimpresa

LA FORMAZIONE TORNA A RESPIRARE: SBLOCCATE LE RISORSE DI FONDIMPRESA
Finalmente, dopo appelli e puntuali richieste di chiarimento, è arrivata l’attesa comunicazione sullo sblocco dei Fondi gestiti da Fondimpresa - il fondo interprofessionale per la formazione - più importante d’Italia.

“Siamo soddisfatti delle garanzie che il Ministero del Lavoro ha fin qui prodotto e che ripristinano le risorse a disposizione delle imprese e dei lavoratori. – commenta il Presidente di Confindustria Venezia, Matteo Zoppas - La formazione è un driver di sviluppo fondamentale, soprattutto in momento ancora incerto a livello di ripresa economica. L’Istituzione dei Fondi (nel 2000) ha consentito finalmente a tutte le imprese, specie le più piccole, di sostenere i costi della formazione, permettendo loro di utilizzare, in modo efficace e snello, le proprie risorse accantonate per la crescita professionale dei lavoratori”.

L’auto-sospensione dell’operatività del Fondo era giunta circa un mese fa, in formula cautelativa, a seguito di una problematica posta dall’ANAC sulla natura pubblica dei fondi. Confindustria insieme ai tre maggiori sindacati (Cgil, Cisl e Uil) - che detengono rispettivamente il 50% del fondo - hanno prontamente agito sul Ministero e sul Governo per una soluzione che garantisse l’operatività del Fondo.

A Fondimpresa aderiscono 3.000 imprese del territorio veneziano e circa 26.000 nel Veneto, di cui la stragrande maggioranza PMI e i finanziamenti annui erogati dal fondo a livello regionale ammontano a 17 milioni di euro.

“Fondimpresa – conclude il presidente degli imprenditori veneziani - ha permesso a molte nostre aziende di affermarsi per qualità, innovazione e creatività sui principali mercati internazionali. Per questo lo consideriamo irrinunciabile”.