Comunicati e atti eventi

 
Venezia, 30 Aprile 2019

Voucher per formazione e consulenze su tecnologie 4.0 ed. 2019: bando CCIAA Venezia Rovigo, misura A, per aggregazioni di imprese

La CCIAA Venezia Rovigo ha approvato un nuovo bando (1) che assegna voucher per massimo 10.000 euro per spese di formazione e/o consulenza su temi inerenti Industria 4.0, per progetti presentati da aggregazioni di imprese. Dotazione di 270.000 euro. Sportello aperto fino al 15 luglio 2019.

Beneficiari
PMI di tutti i settori economici, con sede legale e/o unità locale (escluso magazzino o deposito) nella circoscrizione territoriale della CCIAA Venezia Rovigo, iscritte e attive al Registro Imprese della CCIAA,

    - che non presentino nella propria compagine sociale e/o nei propri organi di amministrazione alcun soggetto in carica presso la Giunta della Camera di Commercio
    - non in rapporto di fornitura con la CCIAA
    - in regola con il pagamento del diritto annuale, con il Durc e le normative sulla salute e sicurezza sul lavoro.
    Tali requisiti devono essere presenti dalla domanda alla liquidazione.
Destinatari dell’agevolazione: i voucher sono concessi alla singola impresa che deve partecipare ad un progetto aggregato composto da 3 a 20 imprese, proposto da un unico soggetto proponente.

Dotazione
Stanziamento di 270.000 euro.

Interventi
Progetti per un importo minimo di 5.000 euro, in questi ambiti tecnologici:

1) Elenco 1: utilizzo di tecnologie previste dalla strategia Industria 4.0 (2), inclusa pianificazione e progettazione:
    - Soluzioni per la manifattura avanzata
    - Manifattura additiva
    - Soluzioni tecnologiche per la navigazione immersiva, interattiva e partecipativa dell'ambiente reale e nell'ambiente reale (realtà aumentata, realtà virtuale, ricostruzioni 3D)
    - Simulazione
    - Integrazione verticale e orizzontale
    - Industrial Internet e IoT
    - Cloud
    - Cybersicurezza e business continuity
    - Big Data e Analytics
    - soluzioni tecnologiche digitali di filiera finalizzate all’ottimizzazione della gestione della supply chain e della gestione delle relazioni con i diversi attori (es. sistemi che abilitano soluzioni di Drop Shipping, di “azzeramento di magazzino” e di “just in time”)
    - software, piattaforme e applicazioni digitali per la gestione e il coordinamento della logistica con elevate caratteristiche di integrazione delle attività di servizio (comunicazione intra-impresa, impresa-campo con integrazione telematica dei dispositivi on- field e dei dispositivi mobili, rilevazione telematica di prestazioni e guasti dei dispositivi on-field; incluse attività connesse a sistemi informativi e gestionali - ad es. ERP, MES, PLM, SCM, CRM, etc.- e progettazione ed utilizzo di tecnologie di tracciamento (RFID, barcode, ecc).
2) Elenco 2: utilizzo di altre tecnologie digitali propedeutiche o complementari a quelle sopra indicate:
    - sistemi di e-commerce
    - sistemi di pagamento mobile e/o via Internet e fintech
    - sistemi EDI, electronic data interchange
    - geolocalizzazione
    - tecnologie per l’in-store customer experience
    - system integration applicata all’automazione dei processi.
Spese ammissibili

a) Servizi di consulenza e/o formazione relativi ad una o più tecnologie tra quelle previste, per almeno il 50% delle spese ammissibili;
per la formazione occorre garantire la frequenza almeno al 80% del monte ore.

b) Beni e servizi strumentali, al massimo per il 50% delle spese ammissibili, funzionali all'acquisizione delle tecnologie abilitanti previste.

I servizi forniti dal responsabile tecnico di progetto o fornitore principale sono ricompresi nelle spese ammissibili.

Esclusioni: certificazioni, interventi obbligatori per legge, trasporto vitto e alloggio, generali.

Decorrenza: dal 1 gennaio 2019 al 31 dicembre 2019.

Erogazione: rendicontazione delle spese entro le ore 12.00 del 31 dicembre 2019, per almeno il 70% dell’investimento ammesso.

Soggetti proponenti:
· DIH-Digital Innovation Hub ed EDI-Ecosistema Digitale per l'Innovazione, di cui al Piano Nazionale Industria 4.0;
· centri di ricerca e trasferimento tecnologico, Competence center di cui al Piano Industria 4.0, parchi scientifici e tecnologici, centri per l’innovazione, Tecnopoli, cluster tecnologici ed altre strutture per il trasferimento tecnologico, accreditati o riconosciuti da normative o atti amministrativi regionali o nazionali;
· Incubatori certificati e incubatori regionali accreditati;
· FABLAB
· centri di trasferimento tecnologico
· start-up innovative
· ulteriori soggetti proponenti a condizione che essi abbiano realizzato nell’ultimo triennio almeno tre attività per servizi di consulenza alle imprese nell’ambito delle tecnologie previste nell'Elenco 1.

Ciascun soggetto proponente può presentare fino ad un massimo di due progetti aggregati.

I fornitori non possono essere altresì beneficiari dei contributi sulla stessa misura.

Agevolazione
Voucher di importo massimo di 10.000 euro fino ad un massimo del 70% delle spese ammissibili.

Premialità: se l’azienda è in possesso del rating di legalità è riconosciuto un ulteriore contributo di 250 euro e priorità in graduatoria.

Regime e cumulabilità: de minimis, prevista la cumulabilità nel rispetto dei regolamenti europei.

Presentazione delle domande
E’ prevista una sola domanda di voucher per impresa. La presentazione delle domande sulla presente misura A è alternativa alla misura B (singole imprese).
E' possibile inviare le domande dalle ore 12:00 del 24 aprile alle ore 21:00 del 15 luglio 2019, con firma digitale tramite sportello "contributi alle imprese" di Webtelemaco.
Obbligatorio allegare i preventivi di spesa.
Risorse assegnate secondo l’ordine cronologico di arrivo delle domande fino ad esaurimento della dotazione finanziaria e previa valutazione secondo i criteri previsti nel bando-scheda misura A.


NOTE:
(1) delibera Giunta Camerale n. 58 del 17/4/2019
(2) tecnologie di cui agli allegati A e B della legge n. 232 del 11 dicembre 2016

Per informazioni: Alessandra Merlante mail: a.merlante@puntoconfindustria.it tel. 0425.202227

CCIAA bandi


Webtelemaco