Comunicati e atti eventi

 
Venezia, 21 Gennaio 2016

Rinnovo protocollo d'intesa per favorire l'export con la Direzione delle Dogane Veneto-FVG

Confindustria Venezia Area Metropolitana di Venezia e Rovigo e la Direzione Interregionale delle Dogane per il Veneto e il Friuli Venezia Giulia hanno firmato un nuovo Protocollo d’Intesa che rinnova, unificandolo, il rapporto di collaborazione con le imprese veneziane e rodigine.

L’impegno sottoscritto nasce dalla volontà delle parti di porre in essere iniziative congiunte per fornire alle imprese frequenti momenti di approfondimento e di confronto sugli istituti, la prassi e gli adempimenti previsti dalla normativa in materia doganale e di accise.

«L’export – ha dichiarato Matteo Zoppas, Presidente di Confindustria Venezia Area Metropolitana Venezia e Rovigo – è un elemento fondamentale per l’economia del territorio con un volume d’affari che nel 2015 vale più di 5 miliardi di euro tra Venezia e Rovigo. Alcune eccellenze produttive, che ci contraddistinguono, vivono proprio grazie alle richieste provenienti dai mercati esteri, sui quali è necessario quindi essere presenti in maniera massiccia e continuativa per poter sopravvivere. Troppo spesso però le imprese sono frenate da un apparato di procedure e adempimenti articolati e problematici, che costringe a spendere troppo tempo e risorse nella loro risoluzione. Per questo è necessario semplificare il più possibile la mole burocratica e favorire gli interscambi, in modo da essere maggiormente competitivi».

«L’iniziativa rappresenta un ulteriore passo avanti – ha sottolineato Maurizio Montemagno Direttore Interregionale delle dogane per il Veneto e il Friuli Venezia Giulia dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli – nelle relazioni che la Direzione Interregionale ha instaurato con il mondo delle imprese e che si fondano sul dialogo, la collaborazione e soprattutto sull’informazione mirata e continua per rispondere alle richieste specifiche del sistema imprenditoriale e in questo modo facilitarne il lavoro».

«Confindustria - ha commentato Gian Michele Gambato, Vice Presidente di Confindustria Venezia, Area Metropolitana di Venezia e Rovigo – ha sempre interpretato il ruolo delle Dogane come un vero e proprio “partner” per le imprese, al fine di implementare – attraverso la conoscenza approfondita delle norme e dei processi - il processo di internazionalizzazione delle aziende associate. Abbiamo già in calendario, per i prossimi mesi, ben 5 appuntamenti con "I Giovedì della Dogana" e stiamo predisponendo ulteriori incontri tematici dedicati al Regolamento (UE) n. 952/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio che istituisce il nuovo Codice doganale dell'Unione».

Tra gli obiettivi principali del Protocollo:
- Aiutare le aziende interessate a diventare AEO – Operatore Economico Autorizzato, per ottenere, secondo le più recenti e moderne norme di semplificazione amministrativa comunitaria, le Procedure di domiciliazione dell'accertamento doganale, che permette all’azienda di effettuare le operazioni doganali (import-export) direttamente dal magazzino, senza più portare le merci in dogana, con notevoli riduzione dei tempi di attesa, dei costi di gestione e un maggiore recupero di risorse;
- Rafforzare il canale diretto di comunicazione tra imprese e Dogana;
- Organizzare eventi formativi e informativi di aggiornamento rivolti alle imprese, per favorire la massima diffusione degli adempimenti e delle innovazioni che intervengono nella normativa e nella prassi doganale e delle accise;
- Pianificare, su specifiche tematiche di interesse delle aziende associate, incontri mirati per rispondere a specifiche esigenze o difficoltà operative incontrate al fine di trovare adeguati strumenti di risoluzione. I quesiti ai quali la Direzione Interregionale delle Dogane per il Veneto e il Friuli Venezia Giulia darà risposta potranno essere raccolti e pubblicati sul sito web di Confindustria Venezia Area Metropolitana di Venezia e Rovigo, al fine di costituire patrimonio conoscitivo per l’intero sistema imprenditoriale.