20 08/20

Comunicati stampa / Agosto 2020

Digitalizzazione, Marinese: “Ha ragione il CEO di Tim Luigi Gubitosi: bisogna sviluppare un’infrastruttura più efficiente. La banda ultra larga è una priorità soprattutto per i distretti industriali”

“Apprendiamo con favore quanto dichiarato da Luigi Gubitosi in merito all’esigenza di accelerare la diffusione della banda ultra larga in tutta Italia”. Così il Presidente di Confindustria Venezia Area Metropolitana di Venezia e Rovigo Vincenzo Marinese commenta l’intervista al CEO di Tim pubblicata oggi da Repubblica.

“La nostra associazione è la prima nel Veneto per il numero di distretti, rappresentandone quattro sul totale di diciassette. Sono il calzaturiero della Riviera del Brenta, il vetro artistico di Murano, l’ittico di Rovigo e Chioggia, la giostra del Polesine. Per queste realtà produttive, riconosciute come eccellenze sul piano internazionale, disporre della banda ultra larga riveste da anni carattere d’urgenza” afferma Marinese.

“È fondamentale per il nostro Paese investire nelle infrastrutture e quelle digitali sono sempre più strategiche – prosegue –. La pandemia del Coronavirus ci ha fatto scoprire quanto la connessione, la velocità della rete siano indispensabili per continuare ad operare. Se il Governo intende favorire lo smart working ed avviare progetti industriali che rendano il nostro Paese competitivo, deve assumere decisioni rapide a favore di chi è in grado di estendere il più possibile la rete digitale. Ha ragione Gubitosi quando afferma che bisogna sviluppare un’infrastruttura più efficiente, per rispondere alle esigenze di digitalizzazione. È quindi prioritario puntare sulle nostre eccellenze, senza seguire ideologie che rischiano di bloccare tutto. Lasciamo spazio agli operatori e alla loro capacità di renderci competitivi!”.