01 04/22

Comunicati stampa / Aprile 2022

Il made in Venice spicca il volo: Confindustria Venezia insieme all’agenzia ICE per l’internazionalizzazione dei settori vetro e arredo-casa

Venerdì 1° aprile 2022 – Una vetrina online delle eccellenze made in Venice: è quanto prevede l’accordo che oggi hanno firmato il Presidente di Confindustria Venezia Rovigo Vincenzo Marinese e il Direttore Generale di ICE Agenzia Roberto Luongo. Obiettivo del protocollo d’intesa sostenere le imprese del vetro e del sistema arredo-casa nella propria attività di promozione all’estero.

Il progetto “Made in Venice” oggi coinvolge oltre 20 realtà del territorio specializzate nella produzione di materiali per la casa, tessili, mobili, accessori d’arredo, illuminazione, finiture per pareti e pavimenti. Le aziende hanno creato un vero e proprio biglietto da visita digitale sulla piattaforma FieraSmart365, per facilitare il contatto con potenziali clienti internazionali.

L’accordo prevede, inoltre, la partecipazione alle collettive italiane organizzate dall’Agenzia ICE in occasione delle fiere internazionali all’estero. Il progetto culminerà a settembre, in occasione del festival Venice Glass Week, con l’incoming nell’area metropolitana di Venezia e Rovigo di buyers e operatori specializzati. Tra le attività programmate, la realizzazione di webinar di approfondimento per le aziende, in collaborazione con gli Uffici ICE della rete estera. Il primo, dedicato al mercato tedesco, si è svolto oggi e ha visto la partecipazione, tra gli altri, del Direttore ICE di Berlino Francesco Alfonsi. I prossimi Paesi oggetto di analisi saranno: Stati Uniti (25 maggio), Giappone (9 giugno), Sudafrica (17 giugno).

Secondo una elaborazione di Unioncamere del Veneto su dati Istat, per quanto riguarda il vetro e i prodotti in vetro, l’export della Provincia di Venezia ha avuto un valore di 95 milioni di euro nel 2021 (124 mln nel 2019). Francia, Stati Uniti, Polonia, Spagna, Regno Unito e Germania i mercati di riferimento. Le esportazioni nei settori illuminazione, mobili e prodotti tessili hanno raggiunto i 291 milioni nel 2021 (274 mln nel 2019) nel Veneziano, dove Francia, Stati Uniti e Germania sono stati i principali Paesi di sbocco commerciale. Nel Rodigino, invece, l’export dei medesimi comparti ha superato i 38 milioni (32 mln nel 2019).

“I prodotti realizzati nel nostro territorio sono noti e apprezzati in tutto il mondo. L’obiettivo dell’accordo firmato con l’Agenzia ICE è sostenere e rafforzare la promozione all’estero delle aziende del vetro e del sistema arredo-casa. In una fase economica complessa come quella che sta vivendo Murano, il ruolo di Confindustria rafforza il made in Venice. Lo facciamo anche attraverso il consolidamento di relazioni virtuose tra pubblico e privato, come quella che da lungo tempo ci lega ad ICE” ha dichiarato il Presidente di Confindustria Venezia area metropolitana di Venezia e Rovigo Vincenzo Marinese.

Sono molto lieto del protocollo d’intesa firmato oggi – ha sottolineato il Direttore Generale dell’Agenzia ICE, Roberto Luongo – e mi auguro che le aziende veneziane, attraverso la piattaforma FieraSmart365 dell’ICE e gli altri strumenti promozionali che abbiamo messo in campo per loro, possano mantenere e soprattutto incrementare le proprie esportazioni sia nei Paesi nei quali la conoscenza dei prodotti in vetro italiani è già consolidata (UE), sia in nuovi mercati come il Giappone e il Sudafrica o altri mercati emergenti. Conosciute in tutto il mondo per la qualità, l’originalità e la maestria nel realizzarle, le produzioni veneziane verranno portate all’attenzione dei compratori internazionali.

“I due anni della pandemia hanno comportato anche la crisi del turismo, settore che a Venezia opera e dialoga con quello del vetro. A tale difficile periodo ha fatto seguito il rincaro del gas, la materia prima delle nostre aziende, che sono altamente energivore. In tale contesto, ‘Made in Venice’ è un progetto di resilienza e, grazie alla sua ricaduta pratica, sarà di grande stimolo per imprese. La promozione all’estero, del resto, è fondamentale per questo comparto. Dobbiamo travalicare i confini dell’isola, in particolare Murano, e proseguire lungo il percorso di internazionalizzazione che abbiamo avviato” ha aggiunto la presidente della Sezione Vetro di Confindustria Venezia Martina Semenzato.


Allegati: