11 06/21

E-concept presenta al Salone Nautico e-dock, la prima infrastruttura di ricarica per la nautica elettrica

Un modo per pensare la navigazione del futuro, in maniera sostenibile e nel rispetto dell’ambiente. È stato presentato al Salone Nautico all’Arsenale di Venezia il progetto e-concept che, attraverso delle paline chiamate e-dock e del tutto simili a quelle usate per ormeggiare, rappresenta la prima infrastruttura di ricarica per la nautica elettrica.

Durante la conferenza stampa sono stati svelati i due punti ricarica pubblica che, in collaborazione con Veritas, verranno installati in città – a Ca’ Giustinian e ai SS. Apostoli – ed è stata annunciata la sistemazione di una terza palina nell’isola di San Servolo. Tutto ciò in aggiunta alla prima struttura, a uso privato, già presente in Fondamenta della Misericordia.

La conferenza stampa di presentazione di e-dock al Salone Nautico di Venezia: Mara Sartore socia di e-concept, Marco Baccolo Assessore Bilancio, Sport, Sicurezza Comune di San Felice del Benaco, Luigi Brugnaro Sindaco di Venezia, Federico Adolfo Responsabile dei Servizi Ambientali per il Gruppo Veritas, Claudio Iannelli CEO di e-concept.

La giornata è stata anche l’occasione per parlare della collaborazione con il Comune di San Felice del Benaco, rappresentato in conferenza dall’assessore al Bilancio Marco Baccolo, che attiverà altre due paline sul lago di Garda.

I punti ricarica sono realizzati con il design tipico della palina da ormeggio veneziana e utilizzano prese di tipo 2, modo 3, nel rispetto dei requisiti di sicurezza allineati agli standard di ricarica per il trasporto terrestre. Il progetto e-dock è stato inserito nella proposta che ha permesso a Venezia di essere selezionata tra le 126 città europee che partecipano al bando ICC – Intelligent City Challenge.

“Il contesto veneziano, con la sua tradizione storica in ambito nautico e il suo delicato ecosistema, ben si presta a fare da apripista nelle sfide che la transizione ecologica in atto richiede. Un piano di azione verso la conversione alla mobilità elettrica in ambito nautico è impellente, visti gli obbiettivi di decarbonizzazione previsti al 2030 e al 2050, e come già in atto per la mobilità terrestre. Tutto ciò è possibile solo avviando il processo di infrastrutturazione e incentivazione necessaria. L’edizione 2021 del Salone rispecchia questa esigenza, dimostrando che le tecnologie elettriche nautiche sono ormai mature, così come le infrastrutture per la navigazione”. Iannelli ha anche sottolineato la necessità di agire in sinergia con tutti gli attori del territorio: “Pianificare il cambiamento richiede uno sforzo unanime e concertato, che sia in grado di conseguire e usare le enormi risorse che verranno rese disponibili solo a questa condizione” ha dichiarato Claudio Iannelli, CEO di e-concept.


Le paline e-dock al Salone Nautico.