20 12/19

MiSE, proprietà intellettuale: pubblicati i bandi brevetti+, marchi+ e disegni+

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha provveduto alla pubblicazione di tre Bandi per la valorizzazione di brevetti, marchi, disegni. Le risorse finanziarie disponibili ammontano a circa 38 milioni di euro:

Brevetti+ con una dotazione di 21,8 milioni di euro gestiti da Invitalia;
Disegni +4
 con una dotazione di 13 milioni di euro gestiti da Unioncamere;
Marchi+3
 con una dotazione di 3,5 milioni di euro gestiti da Unioncamere.

Le micro, piccole e medie imprese potranno presentare la richiesta di accesso agli incentivi per l’acquisto di servizi, fino all’esaurimento delle risorse, a partire:

dal 30 gennaio 2020 per le domande relative al bando Brevetti+
dal 27 febbraio 2020 per le domande relative al bando Disegni+
dal 30 marzo 2020 per le domande relative al bando Marchi+

Si riporta il dettaglio delle singole agevolazioni, con i collegamenti alla documentazione disponibile sul sito del MiSE:

Brevetti+ ha una dotazione di 21,8 milioni di euro, cui potranno aggiungersi le risorse del PON Imprese e Competitività a favore delle iniziative localizzate nelle regioni meno sviluppate.
La misura prevede un’agevolazione in conto capitale (regola del de minimis) fino ad un massimo di euro 140.000, il cui importo non potrà essere superiore all’80% dei costi ammissibili. Il suddetto limite è elevato al 100% per le imprese beneficiarie costituite a seguito di operazione di Spin-off universitari/accademici e per le iniziative la cui sede operativa in cui è svolta l’attività principale riconducibile all’ambito del progetto di valorizzazione del brevetto sia ubicata in una delle Regioni meno sviluppate.
L’incentivo viene riconosciuto per l’acquisto di servizi specialistici finalizzati alla valorizzazione economica di un brevetto in termini di redditività, produttività e sviluppo di mercato.
I beneficiari possono essere micro, piccole e medie imprese, comprese le start up innovative, cui è riservato il 15% delle risorse stanziate.
Le domande di concessione devono essere presentate a Invitalia dal 30 Gennaio 2020 e fino ad esaurimento delle risorse.

Disegni +4 ha una dotazione di 13 milioni di euro.
Le agevolazioni sono concesse nella forma di contributo in conto capitale in misura massima pari all’80% delle spese ammissibili e nel rispetto degli importi massimi previsti per ciascuna Fase (Fase 1 – Produzione: l’importo massimo dell’agevolazione è di euro 65.000,00; Fase 2 – Commercializzazione: l’importo massimo dell’agevolazione è di euro 10.000,00).
L’incentivo viene riconosciuto per l’acquisto di servizi specialistici finalizzati alla valorizzazione di disegni e modelli singoli o multipli registrati a decorrere dall’1 gennaio 2018.
I beneficiari possono essere imprese di micro, piccola e media dimensione.
Le domande di concessione devono essere presentate ad Unioncamere dal 27 febbraio 2020 e fino a esaurimento delle risorse.

Marchi+3 prevede una dotazione di 3,5 milioni di euro.
Il bando rifinanzia il programma di agevolazioni alle imprese per favorire la registrazione di marchi dell’Unione europea ed internazionali («Bando Marchi+3»), chiuso a marzo 2019 per esaurimento risorse; si sottolinea, pertanto, che le domande di agevolazione, già presentate alla data del 14 marzo 2019 e per le quali è stato attribuito il numero di protocollo on line ma che non hanno trovato copertura finanziaria con le risorse stanziate, saranno immediatamente avviate all’esame istruttorio da parte del soggetto gestore UNIONCAMERE.
L’incentivo viene riconosciuto per l’acquisto di servizi specialistici finalizzati alla registrazione di marchi europei e marchi internazionali.
L’agevolazione è concessa fino all’80% (90% per USA o CINA) delle spese ammissibili sostenute e nel rispetto degli importi massimi previsti per ciascuna tipologia di servizio secondo il prospetto riportato nel bando Marchi+3
I beneficiari possono essere imprese di micro, piccola e media dimensione.

Le domande di concessione devono essere presentate ad Unioncamere dal 30 marzo 2020 e fino a esaurimento delle risorse.