29 07/22

Venice Sustainable Fashion Forum 2022: per una transizione sostenibile della filiera della Moda

È Venezia la “madrina” del primo summit internazionale dedicato alla transizione sostenibile del settore Moda in programma il 27 e 28 ottobre, presso Fondazione Cini (Isola di San Giorgio, Venezia).

“Venice Sustainable Fashion Forum 2022” si articolerà in due giorni: la giornata del 27 ottobre dal titolo “Just Fashion Transition” realizzata da Confindustria Venezia Area Metropolitana di Venezia e Rovigo e The European House – Ambrosetti, con il patrocinio di Assocalzaturifici e la giornata del 28 ottobre dal titolo “The Values of Fashion” realizzata da Camera Nazionale della Moda Italiana e Sistema Moda Italia (SMI).

Il Forum punta a diventare l’evento di riferimento annuale incentrato sulla sostenibilità nel settore Moda, con focus, dibattiti, e presentazione di dati utili per comprendere presente e futuro di una filiera chiave per la transizione sostenibile.

Misurare l’impatto complessivo della Moda e, a maggior ragione, delle sue filiere, non è semplice in mancanza di dati coerenti.

L’industria della moda italiana rappresenta un fatturato di circa 100 miliardi, occupa oltre 500.000 addetti per più di 60.000 aziende. L’Italia, leader dell’industria della moda di alta qualità nel mondo, ha dunque il dovere di essere al centro del dibattito internazionale sulla sostenibilità nella Moda.

Da questa consapevolezza e dalla volontà di lavorare congiuntamente verso un obiettivo concreto di transizione sostenibile nasce Venice Sustainable Fashion Forum, il primo evento che riunisce le aziende della filiera “Fashion” per identificare le sfide prioritarie, indicare una strada condivisa di cambiamento e avviare un percorso di trasformazione fattivo e basato su evidenze scientifiche e misurabili.

“Venice Sustainable Fashion Forum 2022” rappresenta un’importante occasione per fare il punto sulle istanze principali per il futuro del settore. All’evento interverranno istituzioni, ONG, brand, professionisti di filiera, rappresentanti del mondo dell’industria e dell’impresa, opinion leader, protagonisti della trasformazione sostenibile in atto che, attraverso analisi di trend, dati e comportamenti del mercato faranno chiarezza sulle nuove sfide sociali, ambientali e tecnologiche e le leve competitive che guideranno l’evoluzione in chiave sostenibile dell’intero settore, in particolare della supply chain.

“Venezia, città sostenibile per eccellenza, è il luogo ideale per il debutto di Venice Sustainable Fashion Forum – dichiara Vincenzo Marinese, Presidente di Confindustria Venezia area metropolitana di Venezia e Rovigo –. La Serenissima, regina dei mari, con la Via della Seta ha dato impulso a quello che nel Rinascimento era considerato il primo distretto tessile e della moda del mondo occidentale. Erede della tradizione nata a Venezia nel XIII secolo, il cluster calzaturiero della Riviera del Brenta oggi è tra i più prestigiosi luoghi della manifattura. Una realtà all’avanguardia, impegnata nel raggiungimento di elevati standard di sostenibilità attraverso l’attività del Politecnico Calzaturiero: hub tecnologico, di innovazione e formazione che il prossimo anno celebrerà cento anni di storia. Tutto ciò costituisce il più prezioso patrimonio di Venezia, che tutto il mondo ammira. Con Venice Sustainable Fashion Forum – conclude Marinese – la nostra città conferma la propria vocazione alla contaminazione e allo scambio di idee, la lunga tradizione del bello e ben fatto. Per questi motivi l’iniziativa, che vedrà la partecipazione di autorevoli personalità di rilievo internazionale, rappresenta una grande opportunità per la filiera della moda, della calzatura, del lusso e del turismo di alta gamma”.